Valeria Lukianova, la donna che ha voluto diventare barbie
La ragazza russa che ha fatto ricorso al bisturi per diventare uguale, e non solo simile, ad una bambola
Valeria Lukianova, la donna che ha voluto diventare barbie
Una bambola, oppure una donna artificiale. Guardandola vien da chiedersi se abbia o meno conservato le sue funzioni vitali.

Valeria Lukyanova, ragazza russa del 1985, (il 23 agosto ha compiuto 27 anni) ha deciso di ricorrere alla chirurgia plastica per diventare qualcun’altra, o forse sarebbe meglio dire qualcos’alrto. Già qualcos’altro, perché si è trasformata in barbie, la bambola barbie.

Sarà stata una scelta dettata dal disperato desiderio di popolarità, o da una vera e propria paranoia nei confronti della popolare bambola barbie, resta il fatto che ora, valeria, sembra di plasstica.

E non solo la faccia è stata ricostruita per diventare completamente inespressiva, anche i fianchi, il girovita, il seno e le gambe hanno subito le azioni del bisturi.

A questo punto vien da chiedersi a che punto arriveremo, non è forse questa la forma di meretricio più perversa che sia mai esistita? Non ha nulla a che vedere con la natura umana, nulla a che fare con le pulsioni umane se non con la stupidità di una donna che ha scelto di prostituirsi in questo modo.

E’ una tendenza, comunque, del nuovo tempo, quello che stiamo vivendo e, purtroppo, quello che stiamo per vivere; la popolarità di Valeria Lukianova è infatti cresciuta a dismisura fino a portare il suo nome nelle top search dei motori di ricerca in internet.

Come dire che, di questi tempi, essere la prima barbie umana rende veramente tanto!


Pagine correlate
condividi questa pagina
babele shop
alta moda
babelefashion - moda secondlife
Italia moda online