Omsa appiccica una enorme minigonna all'Arena
il manifesto pibblicitiario della Omsa apparso nel 2007

minigonna sull`arenaIl manifesto pubblicitario della OMSA apparso nel 2007 sull’arena di Verona è stato concepito come un vero e proprio elemento architettonico che, approfittando della necessità di mascherare un ponteggio montato attorno all’arena per consentire lavori di maquillage alla parte esterna del monumento, ha assunto la forma di una scatola che, nel gioco ottico delle sovrapposizioni, pare sospesa a mezz’aria.

Il risultato è particolarmente interessante dal punto di vista estetico con una intrigante sovrapposizione di antico e moderno capace di rendere quanto mai il concetto di Italian Stile.

Una ragazza dalle bellissime gambe vestite di collant dal modernissimo disegno a righe irregolari, veste un mini abito bianco che quasi si confonde con lo sfondo della scatola e sparisce.

Sotto la minigonna compaiono le gambe inguainate nel collant molto scuro, e sono l’unico elemento visibile.

I costume, la sensibilità della gente, rispetto ai tempi del jeans jesus, è decisamente cambiato, ed oggi, senza suscitar scandalo è possibile vestire l’arena di Verona con i collant della omsa.

Un bel passo in avanti, ed il risultato estetico finale è talmente valido da giustificare di per se le forche caudine attraverso le quali son passati i trasgressori, i cappelloni, i diversi negli anni sessanta e settanta.

Non me ne vogliano coloro che pensano o che sanno che il risultato di quella rivoluzione culturale sia ben altro; lo so bene anche io, ed è il cambiamento totale nei rapporti tra sessi a ben dimostrarlo.

La questione estetica è solamente una, probabilmente meno importante, delle conquiste contemporanee e su questa comunque sarebbe bello aprire un capitolo a parte.

condividi questa pagina
babele shop
alta moda
babelefashion - moda secondlife
Italia moda online