La minigonna secondo Hermes
fedele alla tradizione della selleria equestre
La minigonna secondo Hermes
Una minigonna così non pare certo destinata all'uso quotidiano, a meno di non avere un coraggio da leonessa e rischiare una incriminazione per oltraggio al pudore. Diciamo che ha un senso dal punto di vista pubblicitario, quando la pubblicità è shock, quando l'immagine serve a veicolare un messaggio diverseo da quello della mera raffigurazione di qualcosa.

Così Hermes ci propone una minigonna fatta con un sacchetto da biada per cavalli, accompagnata ad un corsetto con stecche di balena ed una frusta.

Un look che se non fosse per la tradizione del sellaio parigino cui la maison si ispira potrebbe apparire assolutamente sadomaso, ma che letta nell'ottica storica della casa di moda francese appare appena strizzare l'occhio ad una sensualità feticista che shocca l'osservatore casuale.

Un altro capitolo nella storia della minigonna, un altro capitolo nella storia del costume che dagli anni 60 ad oggi ha visto evolversi l'abbigliamento femminile di pari passo con il cambiamento del ruolo della donna nella società.
condividi questa pagina
babele shop
alta moda
babelefashion - moda secondlife
Italia moda online